Il progetto - I Lucani dell'Entroterra
10196
page,page-id-10196,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-1.1,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.5,vc_responsive
 

Il progetto

tra archeologia e memorie del passato

Azioni

Il progetto “I Lucani dell’entroterra” nasce dalla consapevolezza che i comuni di Roccagloriosa, Caselle in Pittari e Ascea possiedono un patrimonio culturale da conservare, valorizzare e pubblicizzare adeguatamente nel circuito turistico nazionale e internazionale. La creazione di eventi di alto profilo culturale tra archeologia, storia e paesaggio, è la finalità di tale programma di iniziative.

Ente capofila è il comune di Roccagloriosa congiuntamente con la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta e i comuni di Caselle in Pittari e Ascea.

Il progetto ha previsto il restauro di ceramiche e bronzi dell’allestimento del Museo Archeologico a Roccagloriosa e di pezzi dei depositi già catalogati e in parte ricomposti. Il progetto realizza laboratori per i giovani (dettagliati nella pubblicazione specifica) e itinerari con i comuni del partenariato. Nello specifico, l’itinerario di Roccagloriosa, collega il sito archeologico ai Musei Civici attraverso percorsi guidati e supportati da fotografie sulla storia del paese. Il percorso “La memoria di Roccagloriosa” presenta la storia delle croci viarie, delle lapidi e dei portali.

Sono stati eseguiti lavori di manutenzione finalizzati alla pulizia e alla messa in sicurezza delle parti costituenti le croci e interventi di consolidamento mediante l’applicazione di soluzioni che hanno migliorato le caratteristiche degli elementi lapidei. Per valorizzare in maniera permanente questo itinerario tematico apposite targhe esplicative forniscono dei brevi cenni storici e, nel caso delle lapidi, le trascrizioni dei testi scolpiti.

Laboratori di “scavo”, “ceramica” e “riproduzione di gioielli antichi”, per conoscere l’archeologia, per comprendere l’uso dei vasi, il significato delle decorazioni e riprodurre i monili dei corredi funerari delle tombe scavate. I laboratori hanno lo scopo di divulgare e avvicinare il pubblico giovane alle tradizioni culturali e far conoscere i “Lucani dell’entroterra” che hanno connotato un momento importante di sviluppo e di crescita per il territorio.

Una mostra multimediale è conseguenza dell’attività di ricerca e sviluppo nel campo dell’archeologia e della tecnologia applicata ai Beni Culturali e fornisce strumenti e supporti nuovi in linea con le esigenze e le aspettative del pubblico che sempre più manifesta la facoltà di estendere le proprie capacità percettive e conoscitive.

La mostra fotografica “La memoria storica di Roccagloriosa” racconta le lapidi storiche e le croci viarie collocate in alcuni incroci per indicare, in passato, un luogo di sosta devozionale.

DSCN0054 (2)